Medicine non Convenzionali: al via la 5° edizione MedCam 2015

Medicine non Convenzionali: al via la 5° edizione MedCam 2015

inserito da biosharing in data 16-03-2015

MEDCAM 2015 Bardolino, Lago di Garda, 8 – 10 maggio 2015
3 giorni, 60 relatori, 40 sessioni CFA, sessioni pratico-dimostrative, presentazione di biotecnologie innovative nel campo della medicina, endorsement delle Istituzioni, per riunire in un’unica sede le tematiche afferenti alle MNC e alle Scienze Olistiche approcciate nella loro multidisciplinarietà al fine di integrarle con altre scienze quali la fisica moderna, la meccanica quantistica, le neuroscienze e la biologia con lo scopo ultimo di riscoprire il trait d’union che le lega, le integra e ne accomuna la visione olistica e che eleva il paziente semplice a sistema-uomo complesso.

“Fervono i preparativi per MEDCAM 2015, l’appuntamento annuale con il Congresso Internazionale delle Medicine non Convenzionali e Scienze Olistiche.
Giunto alla sua 5° edizione il Congresso, che si terrà a Bardolino presso l’hotel Caesius Termae e SPA****, nella splendida cornice del Lago di Garda, dall’ 8 al 10 Maggio, ha riscosso grande interesse nella Comunità Scientifica, Medica e degli Operatori Olistici (ben-essere). Il Congresso rappresenta un’opportunità unica di prendere parte ad un percorso di arricchimento, confronto, ascolto, scambio, crescita ed apertura.

Un’occasione per condividere e dare il proprio contributo alla costruzione ed allo sviluppo di un percorso terapeutico integrato, consapevole, sociale e sostenibile che abbia sempre al centro l’interesse e la cura della persona nella sua totalità.
Il Programma Scientifico impreziosito dalla presenza di Relatori di eccellenza, prevede oltre alle sessioni plenarie, anche la nutrita sessione Call for Abstract che permetterà ai partecipanti di esporre le proprie ricerche e metodiche per mezzo di poster e dissertazioni orali, nonchè la possibilità di prendere parte a sessioni pratico-dimostrative.

Il rigore scientifico fermamente voluto dall’Organizzazione e dal Responsabile Scientifico rende l’evento unico nel panorama nazionale.

Tra gli altri argomenti si segnalano alcuni temi di particolare interesse quali: Nutrizione in un’ottica preventiva e predittiva, Nutrigenomica, Omotossicologia, Omeopatia, Agopuntura, Idrocolon terapia, Arteterapia, Ayurveda, Osteopatia, Medicina Integrata e Oncologica, Biofotoni, Medicina Antroposofica ed Arte-terapia, Olismo ed Entanglement, Diagnosi energetica, Fondamenti scientifici di meccanica quantistica e fisica moderna applicati alla medicina, Medicina Ambientale Clinica. Tra le tematiche portanti di MEDCAM2015 saranno presenti approfondimenti sul ruolo dell’Acqua (con approfondimenti di Ricercatori del CNR e dell’ENEA) e della Nutrizione intese come fonti di guarigione e di vita.

MEDCAM2015 si pone come obiettivo principe quello di Educare alla Conoscenza, di Educare l’Educatore, attraverso il confronto, l’approfondimento, lo scambio su tematiche esperienziali.

L’Educatore, inteso come guida per la Salute della persona, è colui che opera nell’ambito delle Medicine non Convenzionali e delle Scienze Olistiche e che avrà, in questa occasione, l’opportunità di portare valore aggiunto nella propria comunità professionale e di divulgare conoscenza stimolando una maggior consapevolezza anche nel paziente che deve essere messo nelle condizioni di poter scegliere una efficace integrazione delle risorse di cura.

3 giorni, 60 relatori, 40 sessioni CFA, sessioni pratico-dimostrative, presentazione di biotecnologie innovative nel campo della medicina, endorsement delle Istituzioni, per riunire in un’unica sede le tematiche afferenti alle MNC e alle Scienze Olistiche approcciate nella loro multidisciplinarietà al fine di integrarle con altre scienze quali la fisica moderna, la meccanica quantistica, le neuroscienze e la biologia con lo scopo ultimo di riscoprire il trait d’union che le lega, le integra e ne accomuna la visione olistica e che eleva il paziente semplice a sistema-uomo complesso.
Patrocinato da Istituzioni di rilievo, vede anche la partecipazione in veste di sponsor ed espositori di importanti aziende nazionali ed internazionali del settore.

Segreteria Organizzativa
MEDCAM
Tel. +39 06 83086609 – +39 06 64522661 – Fax +39 06 83391913 – Cell + 39 327 8566369
mailto: congresso@biot.it congresso@medcam.it
web site: www.med-cam.it

http://www.infonotizie.com/articolo/9086:medicine_non_convenzionali_al_via_la_5_edizione_medcam_2015

Posted in Archivio Notizia 2015 | Leave a comment

Come la naturopatia prende per mano e sostiene l’ammalato di cancro

Domenica 8 marzo il centro di Torino, in occasione della Festa della Donna, sarà animato da un evento organizzato dal Sistema Universitario Torinese a sostegno della ricerca universitaria sul cancro: Just The Woman I am 2015. Una manifestazione che prevede un fitto programma tra cui una corsa/camminata con l’obiettivo di raccogliere 10.000 iscrizioni che aiuteranno a sostenere progetti di ricerca sostenuti da donne e volti alla lotta contro il tumore. Colgo quindi  questa occasione per parlarvi di come, con l’aiuto della Natura, si possa trovare sostegno e giovamento in caso di malattia oncologica. Infatti la strada Naturopatica, intesa come più volte ho sottolineato, come Medicina Complementare davvero può affiancare il percorso tradizionale della Medicina Allopatica, ma attenzione non sostituirla!

Ci tengo a chiarire questo perché sta al medico e a tutti gli strumenti che ha in mano, grazie alle notevoli scoperte scientifiche, ad impostare le cure necessarie. Tuttavia i farmaci  che vengono utilizzati per le chemioterapie e le sedute di radioterapia presentano effetti collaterali che con la fitoterapia si possono attenuare se non addirittura azzerare. In poche parole il compito del Naturopata sta nel mettere il paziente oncologico nella condizione di curarsi con tutto quello che la Scienza medica  gli mette a disposizione migliorando però con la via naturale la qualità della vita, depurandolo dalle tossine che inevitabilmente si accumulano, diminuendo sensibilmente gli effetti collaterali delle cure e suggerendo un ‘alimentazione ed uno stile di vita idonei alla situazione. Ed ecco come Aloe, Germanio, Ganoderma, Zenzero e molti altri aiuti naturali diventano compagni fedeli e protettivi di una lotta che altrimenti risulterebbe ancor più difficile. Giovedì 5 marzo , presso il Temporary Store dell’azienda Agricola S. Matteo in Galleria S. Federico a Torino, parlerò in maniera dettagliata proprio di questo argomento e qualora foste interessati a partecipare vi ricordo di prenotare via mail all’indirizzo: associazionegolfart@gmail. com (ricordo che l’ingresso è gratuito). All’estero in Paesi come Gran Bretagna, Germania, Francia e Spagna,  è normale che il paziente oncologico sia seguito negli ospedali anche dal Naturopata , ma in Italia poche sono le realtà dove questo avviene. Però la sensibilizzazione che ormai c’è su questo argomento sta iniziando a muovere le acque e allora incominciamo ad avere al S. Orsola di Bologna, in oncologia, il reparto di meditazione Tibetana e all’Ospedale di Pitigliano la possibilità di curarsi anche con vie naturali in integrazione. A Torino abbiamo un’iniziativa estremamente interessante della Fondazione F. A. R. O, che pur occupandosi di malati terminali e cure palliative , tiene in grande considerazione il Benessere psico-fisico del paziente  e dei suoi familiari. Infatti  la Fondazione ha offerto ai propri assistiti ricoverati in hospice la possibilità di ricevere dei trattamenti Reiki. Grazie ad un piccolo gruppo di volontari FARO con una infermiera, circa 80 ospiti hanno appunto ricevuto i trattamenti reiki seguendo gli insegnamenti del padre fondatore Mikao Usui, con il preciso obiettivo di produrre benessere e rilassamento attraverso il contatto con il corpo, avvicinando le mani e trasmettendo energia equilibrante. Il trattamento avviene nella stanza del paziente, a letto o seduto cercando di creare un ambiente riservato e rilassante anche attraverso l’utilizzo della musica, e questo ha portato ottimi risultati tanto che anche i familiari altrettanto coinvolti in un cammino di grande sofferenza, hanno chiesto di poterne usufruire riconoscendone un notevole beneficio.

Nel campo delle cure palliative come di quelle terminali, uno degli obiettivi primari è migliorare la qualità della vita del paziente, e proprio per questo nell’hospice da un anno a questa parte al Reiki si è aggiunto anche l’ausilio dell’Aromaterapia. L’aromaterapia può essere considerata un ramo della fitoterapia che usa gli oli essenziali, ossia le sostanze volatili e fortemente odoranti delle piante, che hanno la prerogativa di  combattere lo stress, risollevare lo spirito, temprare e rivitalizzare la mente  dando sollievo al corpo. Questo senza dubbio è di grande beneficio non solo per i pazienti, ma anche per i familiari e le persone care che spesso sono sopraffatti da un senso di impotenza . In realtà bastano poche gocce di olio essenziale di  Basilico , Lavanda,  Mandarino  e Menta Piperita , massaggiate o respirate, e, ansia, depressione, insonnia, problemi respiratori, si riducono notevolmente consentendo al paziente ed ai suoi familiari di essere alleggeriti da fardelli di ulteriore sofferenza.

Susan Sontag scrive: “La malattia è il lato notturno della vita, una cittadinanza più onerosa. Tutti quelli che nascono hanno una doppia cittadinanza, nel regno dello star bene e in quello dello star male. Preferiremmo tutti servirci soltanto del passaporto buono, ma prima o poi ognuno viene costretto, almeno per un certo periodo, a riconoscersi cittadino di quell’altro paese”… e

proprio per questo dobbiamo necessariamente considerare che per porre fine al dolore non è sufficiente porre fine al punto dolente, perché esiste un dolore globale, nel quale sono coinvolti in egual misura mente corpo e anima,  e  la Natura  offre gli strumenti adatti per  mitigarlo regalando grande sollievo e dignità a chi soffre…
(www.monicapiani.it)

Fonte :http://torino.repubblica.it/cronaca/2015/03/02/news/come_la_naturopatia_prende_per_mano_e_sostiene_l_ammalato_di_cancro-108568572/

Posted in Archivio Notizia 2015 | Leave a comment